Mafia

Mafia: caso Palermo, Cassazione conferma sospensione Saguto

di Redazione
Pubblicato il Set 22, 2016

Confermata in Cassazione la sospensione dalle funzioni e dallo stipendio per Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Le sezioni unite civili della Suprema Corte hanno infatti rigettato il ricorso del magistrato contro la misura cautelare disposta dalla sezione disciplinare del Csm nello scorso novembre. Con la sentenza, depositata oggi, i giudici di ‘Palazzaccio’ rilevano che “l’adozione della misura della sospensione cautelare dalle funzioni e dallo stipendio risulta adeguatamente motivata in ragione della particolare gravita’ degli addebiti formulati” a Saguto. Anche il sostituto pg di Cassazione Luigi Salvato aveva sollecitato il rigetto del ricorso. A sollecitare la misura cautelare disciplinare nei confronti di Saguto erano stati sia il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che il procuratore generale della Suprema Corte, Pasquale Ciccolo, titolari dell’azione disciplinare.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361