Mafia, col. Riccio: Provenzano fu creduto morto fino a smentita Ilardo”

Mafia, col. Riccio: Provenzano fu creduto morto fino a smentita Ilardo”

457 views
0
SHARE
La scena dell'omicidio Ilardo a sx.la vittima

“Ad agosto del 1993 si riteneva che Provenzano fosse morto. E solo dopo, grazie alla fonte Oriente, ovvero Luigi Ilardo, si ebbe conferma che non era cosi’ e il boss era il numero uno di Cosa Nostra, dopo Riina”. Lo ha detto il colonnello Michele Riccio, deponento oggi nel processo d’appello contro l’ex generale del Ros Mario Mori e il colonnello dei carabinieri Mauro Obinu, imputati di favoreggiamento aggravato a Cosa nostra per la mancata cattura del boss corleonese Bernardo Provenzano. In primo grado sono stati entrambi assolti. Obinu, militare del Ros, ha poi reso dichiarazioni spontanee e ha contestato la testimonianza dell’ex collega: “Da Riccio -ha detto -ho sentito solo menzogne. Riina lo ha arrestato il Ros. E su Provenzano faccio notare che la sua ricerca inizio’ nell’estate del 1993. L’impostazione per le indagini e le investigazioni fu ad opera del Ros che apprese del ruolo assunto da Provenzano da Salvatore Cancemi. Che inizio’ a parlarne ben prima che parlasse Ilardo”. Luigi Ilardo, mafioso nisseno e confidente di Riccio, fu assassinato prima che formalizzasse la sua collaborazione con la giustizia. Il processo e’ stato rinviato al 13 e 14 maggio prossimi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *