Mafia, “Cosa nostra è in fase di riorganizzazione”

Redazione

Mafia

Mafia, “Cosa nostra è in fase di riorganizzazione”

di Redazione
Pubblicato il Lug 21, 2017
Mafia, “Cosa nostra è in fase di riorganizzazione”

“La mafia tenta di accaparrarsi sempre di più posizioni di controllo e di potere, questo è il momento in cui Cosa nostra merita una particolare attenzione, perché ci sono movimenti che ci fanno pensare che ci sia una fase di riorganizzazione dei boss mafiosi”. E’ l’allarme lanciato dal Questore di PALERMO, Renato Cortese, all’indomani delle preoccupazioni espresse dalla Presidente della Commissione nazionale antimafia Rosi Bindi dopo l’audizione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza di PALERMO. Cortese, che ha parlato a margine della commemorazione di Boris Giuliano, il Capo della Mobile di PALERMO ucciso 38 anni fa da Cosa nostra, nei mesi scori aveva lanciato un altro allarme: quello sulla scarcerazione dei boss mafiosi. “Recentemente abbiamo registrato alcune scarcerazioni che ci preoccupano un po’, Cosa Nostra è un’organizzazione criminale costantemente in cerca di leadership, per questo monitoriamo ogni singolo movimento. È un’organizzazione temibile, potenzialmente pericolosa e molto radicata sul territorio. Abbiamo anche registrato alcune denunce in più da parte degli operatori economici, conseguenza anche della crisi contingente”, aveva detto il questore di PALERMO, Renato Cortese, intervenendo allo Steri a un convegno.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361