Mafia e estorsioni, in manette latitante catanese

Mafia e estorsioni, in manette latitante catanese

Condividi

Il pregiudicato catanese, fingendosi proprietario, nel giugno 2016 aveva ceduto tre auto del valore complessivo di circa 60.000 euro all’imprenditore. Dopo aver ricevuto 30.000 euro a titolo di anticipo, aveva preteso la restituzione delle tre vetture o, in alternativa, altri 50.000 euro da parte della vittima. Quest’ultima sarebbe stata anche minacciata di morte e malmenata. Il gruppo aveva informato l’imprenditore di appartenere a un’organizzazione mafiosa operante nella provincia di Catania. Due degli arrestati sono risultati appartenenti alla famiglia Mazzei-Carcagnusi di Catania, legata ai Santapaola. Uno ha alle spalle anche una condanna definitiva per omicidio e associazione di tipo mafioso. Il secondo, figlio di un ergastolano condannato per omicidio e associazione mafiosa, era irreperibile dallo scorso mese di marzo scorso, dopo una condanna definitiva a 8 anni di reclusione per rapina aggravata e porto abusivo di armi.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *