Mafia, Di Matteo: “Boss sono sanguisughe”

Mafia, Di Matteo: “Boss sono sanguisughe”

0
SHARE
Il magistrato antimafia Nino Di Matteo

“Andando nelle scuole mi sono reso conto che ci sono tanti giovani che hanno voglia di crescere in una società più giusta, più onesta”. Lo ha detto il pm antimafia Nino Di Matteo, incontrando gli studenti dell’istituto comprensivo Michelangelo Buonarroti di via Tembien, a Palermo, in occasione in un incontro dal titolo “Gli onesti camminano a testa alta”. Dopo i saluti del dirigente scolastico Iole Ciaccio, il magistrato ha parlato di legalità, mafia e coscienza civile a una platea di ragazzi della scuola, fra cui erano presenti delegazioni dell’Istituto Leonardo Sciascia del capoluogo siciliano, accompagnati dai loro professori. “Nelle vostre famiglie – ha proseguito Di Matteo – ci sono persone oneste che tentano di lavorare onestamente, ma che devono subire le vessazioni della mafia e devono pagare il pizzo a quelle sanguisughe dei mafiosi”. Parole senza retorica che i ragazzi hanno accolto con applausi ed entusiasmo. Al termine dell’incontro, il giovane rapper palermitano, Giovanni Gulì insieme ai ragazzi della 3D ed alla professoressa Stefania Lupo Leale organizzatrice dell’evento, hanno cantato “Dalla parte di Di Matteo”, coinvolgendo la platea e lo stesso Nino Di Matteo con il ritmo del brano rap.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY