Mafia: Palermo, liti per tesoro Bontate “si sono fottuti tutto”

Mafia: Palermo, liti per tesoro Bontate “si sono fottuti tutto”

0
SHARE

Cosche agguerrite quelle colpite dall’operazione dei carabinieri di Palermo. E al centro dei contrasti c’e’ anche il tesoro del ‘Principe di Villagrazia’, Stefano Bontate. Terreni e immobili al centro di un duello accesso nel quale, secondo le intercettazioni, finisce anche il nome di Vincenzo Bonta’, genero di Giovanni Bontate, ucciso recentemente insieme a un’altra persona a Falsomiele. “Stiamo approfondendo questo aspetto”, conferma il procuratore aggiunto Leonardo Agueci. In particolare uno degli arrestati, Antonino Pipitone, informava l’anziano padrino del mandamento Mario Marchese di essere stato interessato dagli eredi del defunto Giovanni Bontate di risolvere problemi con alcune proprieta’, rintracciando alcuni immobili in base al sospetto che della parte di patrimonio appartenuta a Stefano Bontate non fosse rimasto nulla o quasi: “Mi sto incominciando ad informare per trovare qualche terreno”, ma,spiegava, “non c’e’ niente da fare … gli hanno fottuto tutte cose”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY