Mafia, polizia arresta esponente della “Stidda”

Mafia, polizia arresta esponente della “Stidda”

537 views
0
SHARE
Vincenzo Latino

Gli agenti della polizia di Stato hanno proceduto all’arresto di Vincenzo Latino, 44 anni, di Vittoria, in quanto condannato in via definitiva dopo la decisione dell’inammissibilità del ricorso da lui avanzato alla Corte di Cassazione. Latino ha numerosi precedenti penali. Piu’ volte condannato per associazione mafiosa in quanto ritenuto appartenente alla “Stidda” vittoriese all’epoca del clan Dominante-Carbonaro, e’ considerato reggente della cosca dal 1999 al 2001 e dal 2008 al 2009. Meta’ della sua vita, cosi’ come da lui stesso ammesso negli uffici della Squadra Mobile di Ragusa, l’ha passata in carcere e con questa pena supererà gli anni di libertà da quelli trascorsi negli istituti di pena. Da ultimo era stato condannato per tentato omicidio, rapina, porto abusivo di armi, estorsione ed altri reati. Dopo anni di carcere ha avanzato ricorso per Cassazione riottenendo la libertà, ma ieri e’ arrivata la decisione della Corte Suprema e la Squadra Mobile di Ragusa stava aspettando sotto casa l’esito per procedere alla sua cattura. Dovra’ scontare ancora 5 anni, oltre al pagamento di 1.000 euro di multa, l’interdizione legale, l’interdizione dai pubblici uffici e la sospensione della potesta’ genitoriale. Al termine della pena scontata in carcere sarà sottoposto alla libertà vigilata per 2 anni. Dopo la cattura, Latino è stato condotto presso gli uffici della Squadra Mobile in Questura a Ragusa e poi condotto nuovamente in carcere.
“La Polizia di Stato ha raggiunto un altro importante obiettivo, la cattura, all’esito della decisione della Suprema Corte, di un soggetto ritenuto essere pericoloso per la comunità”, fanno sapere dalla Questura.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *