Mafia, processo “trattativa”: si ricomincia con Ciancimino

Mafia, processo “trattativa”: si ricomincia con Ciancimino

0
SHARE
Massimo Ciancimino

Riprenderà questa mattina, alle 9.30, all’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo la deposizione di Massimo Ciancimino al processo sulla trattativa tra Stato e MAFIA. Nell’ultima udienza, lo scorso 12 febbraio, Ciancimino, che è sia teste che imputato, aveva accusato un malore e aveva chiesto il rinvio della deposizione. Il dibattimento si celebra davanti alla Corte d’assise presieduta da Alfredo Montalto. Nelle ultime udienze, il figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, aveva parlato, tra le altre cose, dell’intenzione del padre, di incontrare riservatamente l’allora presidente dell’Antimafia Luciano Violante. Ciancimino ne avrebbe parlato all’ex colonnello del Ros Mario Mori. Sulla vicenda ha già deposto lo stesso Violante. L’incontro non ci fu perchè l’ex presidente della Camera fece sapere a Ciancimino che se avesse voluto, sarebbe stato ascoltato davanti a tutta la Commissione. Ha parlato anche dell’arresto del boss mafioso Totò Riina che, a suo avviso, venne catturato grazie a una ‘collaborazione’ tra i Carabinieri e il boss Bernardo Provenzano.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY