Mafia

Mafia, procuratore Lo Voi: “Sospetti di cemento depotenziato per lavori edili”

“Abbiamo forti sospetti, emersi durante l’indagine, sull’utilizzo di cemento e calcestruzzo depotenziato in alcuni lavori, sia pubblici che privati, ma non possiamo rivelare di quali lavori si tratta”. Lo ha detto il Procuratore capo di Palermo, Francesco Lo Voi, parlando dei cinque arresti eseguiti questa mattina dai Carabinieri del Comando provinciale di Trapani, diretti dal colonnello Stefano Russo. Tra i personaggi coinvolti nell’uso di  cemento depotenziato, risulta l’imprenditore Vincenzo Artale, a capo dell’associazione antiracket di Alcamo (Trapani). “E’ inutile spiegare cosa può comportare l’uso di cemento depotenziato nella realizzazione di alcuni lavori, sia pubblici che privati – dice il Procuratore Lo Voi – Alcuni lavori sono già stati terminati, altri ancora in corso d’opera”. Gli indizi sono arrivati “dall’ascolto di intercettazioni – spiega Lo Voi – ma occorrono verifiche”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top