Mafia, sequestrata discoteca “Piper”

Redazione

Mafia

Mafia, sequestrata discoteca “Piper”

di Redazione
Pubblicato il Apr 20, 2016

Carabinieri del Nucleo investigativo di Palermo hanno sequestrato beni per un valore di diverse centinaia di migliaia di euro riconducibili a Michelangelo Maurizio Lesto, 52 anni, coinvolto nell’ambito dell’operazione “Argo” del maggio del 2013, che ha consentito di arrestare numerosi boss e gregari della famiglia mafiosa di Bagheria.

Sotto sequestro, su disposizione del Tribunale di Palermo – Sezione misure di prevenzione, sono finiti l’intero capitale sociale con relativo complesso di beni aziendali dell’impresa individuale “Villa Giuditta”, intestata alla figlia, con sede a Palermo, con attività di ristorazione e discoteca, oggi “Piper by dancing”; un appartamento sempre a Palermo; rapporti bancari e veicoli. Lesto e’ stato indagato, tra l’altro, per il reato di scambio elettorale politico-mafioso, in concorso con l’ex sindaco di Alimena, Giuseppe Scrivano. Michelangelo Lesto, secondo gli investigatori, avrebbe svolto un “ruolo di cerniera tra Cosa nostra e il territorio, come espressione della profonda conoscenza delle vicende interne al clan e della naturale convergenza degli interessi propri e di quelli della struttura criminale”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361