Mafia: sequestrati soldi e gioielli ai Brancato, ex soci di Vito Ciancimino...

Mafia: sequestrati soldi e gioielli ai Brancato, ex soci di Vito Ciancimino (video)

0
SHARE

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato denaro e gioielli per oltre un milione e mezzo di euro nella disponibilita’ degli eredi dell’imprenditore palermitano Ezio Brancato, socio dell’ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino.

I due erano in affari a cavallo degli anni ’80 e ’90 nella realizzazione della rete di metanizzazione della Sicilia oltre che della distribuzione del gas a Palermo.

Il sequestro giunge a conclusione di una indagine del G.I.C.O. di Palermo coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi e dai pm Siro De Flammineis e Gaspare Spedale, che ha portato all’individuazione nel Principato di Andorra di conti correnti bancari sui quali risultavano depositi per quasi un milione e quattrocentomila euro, oltre a cassette di sicurezza all’interno delle quali sono stati trovati 90.000 euro in contanti e preziosi il cui valore complessivo si attesta intorno ai 70.000 euro.

L’attivita’ investigativa svolta ha dimostrato come le ricchezze scoperte siano il frutto del tentativo di occultare, trasferendole all’estero, le disponibilita’ sfuggite all’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale disposta dal Tribunale di Palermo nei confronti degli “eredi Brancato” nel maggio del 2013.

Le indagini a suo tempo condotte dalle Fiamme Gialle avevano consentito di accertare che l’attivita’ imprenditoriale di Ezio Brancato, socio del cosiddetto “Gruppo GAS” di Palermo, era stata controllata costantemente e favorita illecitamente da Vito Ciancimino e dal boss Bernardo Provenzano.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *