Agrigento

Mafia: sindaco Agrigento, non cediamo; sistemeremo stele Livatino

“Il vile gesto compiuto ieri contro la stele commemorativa di Rosario Livatino, nei pressi del luogo in cui fu barbaramente ucciso il giovane magistrato, e’ opera di chi vorrebbe rallentare quel processo inarrestabile di legalita’ e di giustizia che la Sicilia ha intrapreso sin dalle stragi del ’92. Condividiamo appieno la volonta’ espressa dalla Strada degli Scrittori di ricostruire quanto devastato e di cancellare traccia di ogni vandalismo e simbolismo di matrice criminale”. Lo ha affermato il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, che aggiunge: “Con il Distretto Turistico Valle dei Templi la Strada degli Scrittori, sin dalla sua ideazione, e’ anche la Strada in cui oltre alle tappe di luoghi di cultura sono segnati i luoghi della memoria e della legalita’. La coincidenza di atti esecrabili con le recenti ricorrenze delle stragi in cui perirono i giudici Falcone e Borsellino la dice lunga sulla condizione di isolamento e di frustrazione di chi assiste inesorabilmente allo sgretolamento del sistema mafioso e all’affermazione di valori e ideali da cui traiamo ispirazione ogni giorno”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top