Mafia, sindaco Corleone: “Nessun inchino davanti casa Riina, ora basta!”

Mafia, sindaco Corleone: “Nessun inchino davanti casa Riina, ora basta!”

0
SHARE

“Non c’è stato alcun inchino davanti all’abitazione della moglie di Totò Riina. E’ la solita strumentalizzazione che viene fatta su Corleone. Ora siamo davvero stanchi. Quella è stata una sosta come tante altre di una processione di quartiere, non certo per fare un omaggio a Ninetta Bagarella”. Lo ha detto all’Adnkronos il sindaco di Corleone (Palermo), Leoluchina Savona, commentando la notizia dell’inchino che la confraternita di San Giovanni avrebbe fatto domenica davanti all’abitazione della moglie del boss in carcere, in via Scorsone. “”Questa mattina ho voluto incontrare i ragazzi della confraternita – spiega Leoluchina Savona – li ho guardati negli occhi e mi hanno stragiurato che non hanno fatto alcun omaggio alla Bagarella. Sono ragazzi onestissimi. Non è giusto stroncare giovani carriere per notizie inesistenti”. “E’ stata una processione di quartiere – ribadisce ancora il sindaco di Corleone – a cui non ha partecipato neppure l’amministrazione comunale. Io non ero presente, ad esempio. Ma devo esprimere la mia indignazione per queste notizie false che vengono fatte circolare su Corleone. La processione di San Giovanni si è sempre fermata in via Scorsone e non certo per rendere omaggio alla famiglia Riina. Ci abitano anche parenti della confraternita”. Poi aggiunge: “C’è gente che ha costruito carriere sul nome di Corleone, ora basta. Noi abbiamo fatto un cammino di legalità in questi anni e non è giusto che vengano fatte circolare notizie destituite di ogni fondamento”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *