Mafia, testimone di giustizia: “Non sono tutelata chiedo revoca della scorta”

Redazione

Ultime Notizie

Mafia, testimone di giustizia: “Non sono tutelata chiedo revoca della scorta”

di Redazione
Pubblicato il Nov 12, 2016
Mafia, testimone di giustizia: “Non sono tutelata chiedo revoca della scorta”

Chiedo che mi venga revocata la scorta. Ho a disposizione un mezzo non idoneo per la mia tutela e a questo punto, dopo vari e reiterati reclami, poiché non voglio assumermi la responsabilità di quanto potrebbe accadere ai due uomini che garantiscono la mia tutela, preferisco, con responsabilità, proteggere almeno loro. Ho bisogno di tutela e sicurezza non di autisti”. Lo dice Valeria Grasso, responsabile del laboratorio antimafia dell’Idv e testimone di giustizia, che aggiunge: “Fino a ora nulla è accaduto e siamo tutti sereni ma, come è noto, l’Italia è il paese del giorno dopo”. “Dovesse accadere qualunque tipo di atto nei miei confronti – prosegue -, non sarebbero in grado di proteggere né me, né loro. Ed io questo non lo posso consentire. Non mi sento sufficientemente tutelata. Dopo essere stata due anni in una località protetta sia io che la mia famiglia, dopo aver fatto arrestare noti esponenti della mafia siciliana, a questo punto rinuncio e chiedo che mi venga revocata la tutela perché non posso far rischiare la vita con me ad altre due persone. Chiederò un incontro al ministro Alfano e, contestualmente, una revisione delle scorte in tutta Italia” conclude.


Dal Web


  • Ultime Notizie

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Ultime Notizie

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361