Mafia, un pentito rivela: “Obiettivi da colpire con bombe dati da politico...

Mafia, un pentito rivela: “Obiettivi da colpire con bombe dati da politico di Palermo”

834 views
0
SHARE

“Le stragi in Continente del 1993 sono state fatte per abolire il 41 bis e modificare la legge sui pentiti. Le bombe servivano per scendere a patti con lo Stato. C’era un politico di Palermo che dava gli obiettivi da colpire, gli indirizzi giusti. L’ho gia’ detto in passato ma oggi non voglio fare il nome del politico. Ho paura di finire nuovamente sui giornali, perdere il lavoro. Ho una figlia e ho perso il lavoro”. Lo ha detto il collaboratore di giustizia Giovanni Ciaramitaro, ex sicario della cosca di Brancaccio, deponendo nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermodove e’ ripreso il processo sulla cosiddetta trattativa tra Stato e mafia.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *