Manomette distributore di bibite all’aeroporto: denunciato (video)

Redazione

Catania

Manomette distributore di bibite all’aeroporto: denunciato (video)

di Redazione
Pubblicato il Gen 17, 2016
Manomette distributore di bibite all’aeroporto: denunciato (video)

Gli agenti della polizia di frontiera di stanza presso l’aeroporto e di Catania hanno scoperto e denunciato in stato di libertà un operatore addetto alla manutenzione e rifornimento di distributori di bevande. L’uomo, C. I, 36 anni, aveva infatti manomesso la gettoniera della stessa macchina, in uso a migliaia di passeggeri in transito da Catania.

Il 36enne aveva inserito delle monete straniere, bloccate con del nastro isolante, all’interno gettoniera. Ovviamente il fine era quello di bloccare le monete degli ignari utilizzatori che spesso, a causa di mancanza di indicazioni e della lieve entità del danno, rinunciavano anche al risarcimento. Si presume che la moltitudine di passeggeri in transito dalla scalo aereo etneo ha consentito all’interessato di appropriarsi, nel tempo, di cospicue somme di denaro.

Gli operatori della polizia di frontiera di Catania, insospettitisi per le segnalazioni dei passeggeri, piuttosto che pensare ad semplice guasto tecnico, hanno voluto vederci chiaro. Hanno infatti chiesto all’indagato di aprire il distributore in loro presenza accertando che effettivamente erano stati attivati artifizi e raggiri al fine di appropriarsi del denaro altrui. L’interessato, che inizialmente ha negato ogni sua responsabilità, è stato smascherato anche dalle immagini di video-sorveglianza interna, che hanno confermato come, dopo aver accertato che nessuno stesse guardando, si adoperava a commettere l’illecito. Le immagini sono state poste a disposizione della locale procura Distrettuale della Repubblica, che sta vagliando eventuali ulteriori responsabilità, penali, oltre quelle derivanti dal danno di immagine sia all’azienda sia alla struttura aeroportuale.


Dal Web


  • Catania

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Catania

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Catania

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Catania

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361