Marea nera sulle coste tunisine: pericolo scampato per la Sicilia e le...

Marea nera sulle coste tunisine: pericolo scampato per la Sicilia e le Peleagie

158 views
0
SHARE

Lo sversamento di greggio avvenuto recentemente nell’area ad ovest delle Isole Kerkennah (Tunisia) aveva fatto temere per la salute delle coste e delle spiagge delle isole siciliane, provocando lo stato di allerta e l’immediato intervento dell’Area Marina Protetta per comprendere la possibilità di spostamento del greggio verso l’arcipelago italiano. I dati ottenuti nei giorni scorsi però sono rassicuranti. Secondo il ‘Bollettino Straordinario Dispersione Idrocarburi’ emesso dal Gruppo di Oceanografia operativa IAMC-CNR di Oristano già nelle 24 ore successive allo sversamento gli idrocarburi si sono diretti e spiaggiati sulle coste delle Isole Kerkenna, scongiurando il paventato arrivo sulle spiagge delle Pelagie. “L’incidente della Tunisia dimostra quanto sia insicura e pericolosa l’attività estrattiva nel Mediterraneo – commenta il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini – e quanto sia importante salvaguardare l’integrità ambientale e la bellezza del mare delle Pelagie e di tutte le piccole isole del Mediterraneo, dato che appartengono al patrimonio ambientale del Paese e che i loro abitanti traggono sostentamento esclusivamente dalla pesca e dal turismo”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *