Messina, prete mette sacco di rifiuti su altare: ” E’ segno uomo come ‘scarto’ “

Redazione

Messina

Messina, prete mette sacco di rifiuti su altare: ” E’ segno uomo come ‘scarto’ “

di Redazione
Pubblicato il Mar 25, 2016

L’ostensorio con l’Eucarestia con accanto le bandiere di Libera e della pace e, ai piedi della Croce, anche un sacco di rifiuti, per ricordare gli uomini come ‘scarto’ socio-economico. Era addobbato cosi’ ieri sera l’altare della chiesa di San Domenico, al Dazio di MESSINA, di cui e’ parroco padre Domenico Calcara. ” L’Eucaristia – spiega il frate domenicano – e’ la realta’ con cui Cristo incarna la sua presenza per dare senso e significato vero alla nostra esistenza. Cosi’ ai piedi della Croce abbiamo messo un cumulo di rifiuti: lo ‘scarto’, di cui parla Papa Francesco, degli uomini ridotti e considerati tali da societa’ ed economia. Ma la speranza di Gesu’ e’ sostegno perche’ ognuno si assuma il coraggio delle scelte”. L’iniziativa ha suscitato anche perplessita’ tra i fedeli. “Molti hanno apprezzato e condiviso – chiosa padre Calcara – ma d’altronde anche Gesu’ e’ stato segno di contraddizione, pietra angolare e pietra d’inciampo. Se il fine dell’uomo e’ pensare, abbiamo raggiunto il nostro scopo”.


Dal Web


  • Messina

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Messina

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Messina

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Messina

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361