Migranti: Pozzallo, i 5 scafisti fermati anche per morte sudanese

Redazione

Ragusa

Migranti: Pozzallo, i 5 scafisti fermati anche per morte sudanese

di Redazione
Pubblicato il Lug 28, 2016
Migranti: Pozzallo, i 5 scafisti fermati anche per morte sudanese

Hanno viaggiato per undici giorni, partendo dall’Egitto, ma dopo sette giorni hanno finito cibo e acqua e per questo un sudanese di circa 25 anni e’ deceduto durante il viaggio. I cinque scafisti egiziani, ritenuti responsabili della traversata di 221 migranti, tra cui 35 donne e 16 minori non accompagnati sbarcati ieri a Pozzallo, sono stati cosi’ fermati dai poliziotti della Squadra mobile di Ragusa anche per la morte del giovane, conseguenza del delitto di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: pur sapendo di dovere affrontare un lungo viaggio non hanno pensato di portare al seguito cibi e bevande per tutti. Il 25enne e’ morto di stenti due giorni prima del soccorso del pattugliatore maltese. I migranti hanno pagato 3.000 dollari atesta permettendo agli organizzatori di incassare oltre 600.000 dollari. I cinque egiziani – comandante, addetti ai motori e vivandieri – sono stati condotti nel carcere di Ragusa. Salgono a 103 gli scafisti fermati nel 2016 (21 minori). La polizia di Stato ha trasferito immediatamente dopo il fotosegnalamento quasi tutti i migranti appena sbarcati ad eccezione degli egiziani che verranno respinti. Nel 2016 all’hotspot di Pozzallo hanno gia’ fatto ingresso 10.394 migranti in occasione di 27 sbarchi.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361