Minacce e botte in famiglia, arrestati marito e fratello violenti

Minacce e botte in famiglia, arrestati marito e fratello violenti

0
SHARE
Carabinieri

I Carabinieri alla fine di Marzo lo avevano già arrestato per quell’episodio che lo vide protagonista per le minacce di morte al Sindaco e l’aggressione di alcuni Vigili Urbani, intervenuti in difesa del primo cittadino di Aci Castello. Ieri sera, in preda all’ennesimo raptus, dovuto all’abuso di alcol, questo 48enne, di Aci Catena, all’anagrafe agente di commercio, è rientrato in casa e senza alcuna plausibile ragione ha iniziato col minacciare la propria consorte e la figlia, rispettivamente di 48 e 21 anni, per poi aggredirle fisicamente e cacciarle via di casa. La moglie, appena fuori dall’abitazione, ha chiesto aiuto al 112 dove, l’operatore di turno, ha immediatamente dato l’allarme alla pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Acireale che, nel giro di pochi minuti, ha raggiunto le vittime e con il loro aiuto, da un ingresso secondario, ha fatto irruzione in casa e, dopo una breve colluttazione, è riuscita a bloccare ed ammanettare l’energumeno. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. A Biancavilla altra vicenda di violenza dove una donna (51 anni), ormai esausta, ha chiamato stanotte il 112 e chiedere aiuto ai Carabinieri. Sul posto, un’abitazione, si sono recate immediatamente le pattuglie della locale Stazione e di quella di Santa Maria di Licodia. I militari, appena giunti, hanno fatto irruzione in casa bloccando l’uomo, un pensionato di 56 anni, con ancora in tasca il coltello con il quale aveva minacciato la sorella che, terrorizzata, si era dovuta barricare nella sua stanza da letto. Gli operanti, perquisendo l’abitazione, hanno anche rinvenuto e sequestrato, oltre al coltello, anche una roncola utilizzata, come denunciato dalla vittima, in pregressi episodi di violenza. L’uomo, posto in stato di arresto, è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con le accuse di maltrattamenti in famiglia e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *