Molotov contro giovane coppia di giovani: gravi ferite

Molotov contro giovane coppia di giovani: gravi ferite

0
SHARE
Umberto e Jessica, le vittime

Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l'interno
Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l’interno

Molotov contro senzatetto a Palermo.

La bottiglia incendiaria sarebbe stata lanciata dall’esterno, in un magazzino in disuso nel rione Ciaculli. Feriti un ventenne, che a quanto pare viveva lì, e la compagna coetanea che era andata a trovarlo. Sul posto, in via Giulio Tenaglia, la polizia che indaga, personale del 118 che li ha condotti al Civico e i vigili del fuoco.

I due stavano ancora dormendo nel piccolo immobile adibito a ricovero, all’interno di una tenda, quando è scattata quella che appare una missione punitiva, un grave gesto di intolleranza. La coppia è stata raggiunta dalle fiamme e ha riportato ustioni in varie parti del corpo.

Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l'interno
Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l’interno
Il casolare dove è avvenuto il grave episodio
Il casolare dove è avvenuto il grave episodio

Più serie le condizioni del giovane.

Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l'interno
Il casolare dove è avvenuto il grave episodio, l’interno

I due giovani sono monitorati costantemente dai medici dell’ospedale Civico dove sono ricoverati in prognosi riservata. In gravissime condizioni è il 22enne Umberto Geraci, trasferito nella seconda Rianimazione del nosocomio per ustioni che interessano il 50 per cento del corpo. Non è ritenuta in pericolo di vita la 23enne Jessica Modica con ustioni sul 20 per cento del corpo.

Il ragazzo si era trasferito nel piccolo casolare circa un anno fa, mentre la fidanzata vive in una casa nei pressi e aveva deciso di passare alcune ore, come faceva spesso, con Umberto.

Secondo le testimonianze raccolte, alcuni più volte si erano lamentati per la loro presenza: si segue soprattutto questa pista, spiegano fonti investigative, per valutare quanto accaduto. La Scientifica ha transennato la zona e compiuto i rilievi per tutto il giorno.

L’ordigno rudimentale ha provocato un’esplosione e innescato le fiamme che si sono subito propagate, trasformano l’immobile in una trappola.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY