Montante: Crocetta,mai favori anzi danni Montante e Catanzaro

Redazione

Caltanissetta

Montante: Crocetta,mai favori anzi danni Montante e Catanzaro

di Redazione
Pubblicato il Mag 17, 2018
Montante: Crocetta,mai favori anzi danni Montante e Catanzaro

“Non ho mai fatto favori ad Antonello Montante e a Giuseppe Catanzaro, anzi: fu il mio governo a bloccare l’operazione di vendita dell’Ast alla Jonica trasporti dove Montante era socio, fu pure condannato a pagare le spese legali. E fui io a fare chiudere per tre mesi la discarica di Siculiana di Catanzaro perche’ non si adeguava alle prescrizioni durante l’emergenza rifiuti, creandogli un danno per 10 milioni di euro”. Cosi’ l’ex governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, si difende dall’accusa di finanziamento illecito dei partiti e concorso in associazione a delinquere finalizzato alla corruzione nell’ambito dell’inchiesta ‘double face’ della Procura di Caltanissetta che ha portato all’arresto dell’ex presidente di Sicindustria, Antonello Montante. Nell’inchiesta e’ indagato Giuseppe Catanzaro, attuale presidente di Confindustria Sicilia.

Rispetto alla presunta influenza di Montante sulle scelte del suo governo, come gli viene contestato nell’avviso di garanzia, Crocetta dice: “Quando feci l’accordo politico con la Confindustria della legalita’, Linda Vancheri (indagata nell’inchiesta), che lavorava nell’associazione di Caltanissetta da dove era partita la ‘svolta’ antiracket, entro’ in giunta in quota industriali con la delega alle Attivita’ produttive, mentre Mariella Lo Bello (indagata) come rappresentante della Cgil all’Ambiente.

Quando Vancheri decise di andarsene, contro la mia volonta’ perche’ volevo che seguisse l’Expo sino alla fine, fui io a nominare Lo Bello alle Attivita’ produttive e senza indicazione di Montante. E a nominare Mariagrazia Brandara (anche lei indagata) a capo dell’Irsap fu l’assessore Lo Bello perche’ guidava il dipartimento di competenza”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04