Morte di Chiara La Mendola, il fratello Ignazio si costituisce parte civile

Morte di Chiara La Mendola, il fratello Ignazio si costituisce parte civile

Condividi

Nuovi sviluppi nella vicenda della morte di Chiara La Mendola, la giovane agrigentina morta dopo essere caduta con il motorino in via Cavaleri Magazzeni. Il fratello della ragazza Ignazio La Mendola, ha deceiso di costituirsi parte civile. Il prossimo 16 aprile il Tribunale di Agrigento dovrà pronunciarsi sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal pubblico ministero Brunella Sardoni, nei confronti del dirigente dell’Utc del Comune di Agrigento, Giuseppe Principato, 60 anni, e dell’ingegnere Gaspare Triassi, 51 anni, responsabile del servizio viabilità del Comune, accusati di avere delle responsabilità l’incidente stradale che costò la vita a Chiara La Mendola, la ventiquattrenne agrigentina, che in sella al suo scooter Scarabeo, perse il controllo del mezzo a causa di una buca presente sull’asfalto. Secondo quanto emerso la voragine sul manto stradale del viale Cavaleri Magazzeni, secondo il Pm era presente da almeno un anno, e nonostante le numerose segnalazioni nessuno l’avrebbe eliminata, né si sarebbe preoccupato di collocare una transenna. Principato e Triassi sono chiamati a rispondere di omicidio colposo.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *