Morte piccola Nicole: archiviazione per medici e personale 118

Morte piccola Nicole: archiviazione per medici e personale 118

0
SHARE
I genitori di Nicole tengono la piccola bara

Il gip del Tribunale di Catania, Gaetana Bernabo’ Di Stefano, ha archiviato la posizione dell’operatore Vincenzo Mirabile e della responsabile Isabella Bartoli del 118, degli anestesisti Sebastiano Ventura e Adolfo Tomarchio e dei neonatologi del Policlinico, Salvatore Cilauro, e dell’ospedale Santo Bambino, Alessandro Rodono’, indagati per il decesso della piccola Nicole Di Pietro, la neonata morta in ambulanza il 12 febbraio scorso durante il trasferimento a Ragusa, perche’ per lei non c’era posto nelle Utin di Catania e di Siracusa. Il gip ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura, avanzata dai pm Alessandra Tasciotti e Angelo Brugaletta, che hanno motivato in sei pagine le loro conclusioni investigative, scrivendo un atto d’accusa fortissimo contro la sanita’ nazionale e regionale. “Gli eventuali disservizi nella gestione delle emergenze neonatali – si legge nella richiesta di archiviazione – riguardano profili piu’ ampi, attinenti alle carenze organizzative della sanita’ nazionale e locale non imputabili a singoli individui”. Restano al momento indagati per omicidio colposo e falso ideologico i tre medici della Casa di cura Gibiino, Antonino Di Pasquale, Giovanni Gibiino e Maria Ausilia Palermo, per cui ieri il Tribunale del Riesame ha ridotto la sospensione dall’esercizio della professione da 10 a 5 mesi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *