Morto il pittore Bruno Caruso, Brandara: “Per lui straordinaria gratitudine”

Redazione

Provincia

Morto il pittore Bruno Caruso, Brandara: “Per lui straordinaria gratitudine”

di Redazione
Pubblicato il Nov 5, 2018
Morto il pittore Bruno Caruso, Brandara: “Per lui straordinaria gratitudine”

L’ex sindaco di Naro, Maria Grazia Brandara, interviene sulla scomparsa del pittore Bruno Caruso: “Con Bruno Caruso, la cultura, perde un esponente di spicco che seppe, attraverso le sue opere, rappresentare le inquietudini sociali e politiche della Sicilia.
Il mio cordoglio è forte e vivo, anche perché, l’ho conosciuto personalmente e insieme ai cittadini di Naro, gli sono particolarmente grata, per aver permesso, tramite la sua donazione, di realizzare il Museo della grafica di Naro.
Ricordo, nel corso di un pranzo, a cui fui invitata, a casa sua, parlammo della creazione di una Fondazione. L’istituzione sarebbe stata presieduta dal Maestro, e avrebbe coinvolto personaggi di spessore, che dovevano attivare un progetto di valorizzazione di Naro e del suo Museo. Una idea che, gli allora consiglieri comunali, non compresero e bocciarono, privando la cittadina barocca di uno strumento che ne avrebbe sostenuto lo sviluppo. Resta una straordinaria gratitudine a Bruno Caruso, grande esponente della cultura che, attraverso fatti concreti, dimostrò il suo amore per Naro”.

Scompare uno dei protagonisti della scena artistica della Sicilia. E’ morto a Roma, dove viveva da tempo, Bruno Caruso. Aveva 91 anni. Amico di Renato Guttuso e Leonardo Sciascia, è stato l’interprete di una linea artistica caratterizzata da una complessa vena creativa e fortemente influenzata dall’impegno civile. Nei suoi dipinti e nei suoi disegni ha raccontato le inquietudini, i mali antichi della Sicilia, le lotte sociali. Caruso evitava comunque di dare alla sua produzione una precisa connotazione artistica. “La mia opera – diceva – non è assimilabile ad alcuno stile canonico”.
Intenso il suo rapporto con il giornalismo che lo ha talvolta trascinato nel fuoco delle polemiche. Accadde per un disegno, “Evviva la Sicilia”, pubblicato dal giornale L’Ora dopo l’uccisione nel 1971 del procuratore Pietro Scaglione.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04