Morto nella sua casa boss che “ha preso la pensione dallo Stato”

Morto nella sua casa boss che “ha preso la pensione dallo Stato”

0
SHARE
Il boss Nirta in una vecchia foto d'archivio

E’ morto all’età di 96 anni, due giorni fa, nella sua casa ed oggi il quotidiano Il Giornale ne ricostruisce la storia con dovizia di particolari. Stiamo parlando del boss Antonio Nirta, esponente di spicco della ‘ndrangheta deceduto nella sua casa di Benestare, in provincia di Reggio Calabria.

Nirta fu come un “fantasma imprendibile” che lo Stato italiano non è riiuscito a incastrare:  le prove per metterlo in carcere non sono mai arrivate e il boss è morto da uomo libero.

Non solo: perché quello stesso Stato che ha provato fino all’ultimo a condannarlo “gli ha pagato prima lo stipendio da caposquadra forestale e poi l’assegno previdenziale”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *