Motociclista cade causa asfalto viscido: Comune di Canicattì condannato a risarcire

Motociclista cade causa asfalto viscido: Comune di Canicattì condannato a risarcire

269 views
0
SHARE
Il Tribunale di Agrigento

Il giudice di pace di Agrigento, accogliendo la tesi dall’avvocato. Maria Teresa Meli ha condannato il Comune al risarcimento dei danni materiali e fisici subiti da D. F., queste le sue iniziali, residente in città. I fatti si riferiscono al mese di marzo del 2011 quando il giovane centauro, all’epoca dei fatti ancora minorenne, alla guida dello scooter Piaggio Liberty, nel transitare per via Luigi Giglia, nei pressi di una curva, a causa dell’asfalto irregolare, perdeva il controllo del motociclo, cadendo rovinosamente a terra. Il ragazzo riportava la frattura del braccio e lo scooter notevoli.

 

Responsabilità dell’accaduto e dei danni fisici e materiali, sono stati attribuiti al Comune, per non aver segnalato in alcun modo la situazione di pericolo presente sulla sede viaria. In un primo momento la vittima ed il suo legale hanno cercato di trovare un accordo in via bonaria. Al rifiuto dell’ente, l’avvocato ha provveduto a citare in Giudizio l’amministrazione comunale che ha respinto ogni forma di responsabilità.

L’avvocato Meli è riuscita a dimostrare la responsabilità esclusiva del Comune di Canicattì, quale ente proprietario della strada e ciò anche alla luce del nuovo orientamento della Corte di Cassazione. Il Giudice di Pace Sillitti ha condannato il Comune al risarcimento dei danni fisici e materiali oltre interessi e rivalutazione dal giorno del sinistro, oltre al pagamento delle spese legali per un totale di oltre 6000 euro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *