Non erano fiancheggiatori di Gerlandino Messina: risarciti per ingiusta detenzione

Non erano fiancheggiatori di Gerlandino Messina: risarciti per ingiusta detenzione

Condividi

La Corte di Appello di Palermo ha riconosciuto a Stefano Iacono, 44 anni, di Realmonte, e a Vincenzo Iacono, 38 anni, di Siculiana, il risarcimento del anno per i giorni trascorsi ingiustamente in carcere allorchè sono stati arrestati il 29 ottobre del 2007 nell’ ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta “Marna” perché accusati di essere dei fiancheggiatori del boss di Porto Empedocle, Gerlandino Messina. Poi sono stati assolti. Per l’ ingiusta detenzione, a Stefano Iacono saranno pagati 25 mila euro, e a Vincenzo Iacono 3 mila euro.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *