Omicidio di Teresa e del fidanzato, un giovane russo: “Trifone lo conoscevo...

Omicidio di Teresa e del fidanzato, un giovane russo: “Trifone lo conoscevo come Luca Bari”

445 views
0
SHARE
Teresa e Trifone

Nella vicenda dei giovani fidanzati, Teresa Costanza e Trifone Ragone, uccisi a Pordenone, interviene un ragazzo che frequentava la palestra dove era solita andare anche la coppia ad allenarsi. Si tratta di un giovane di nazionalità russa che è stato intervistato ieri nella trasmissione domenica di Barbara D’Urso su Canale 5.

Il giovane ed avvenente russo, così lo ha definito la conduttrice, ha iniziato il suo racconto parlando della sua amicizia con Trifone e dicendo: “Io l’ho conosciuto come Luca Bari, non lo conoscevo come Trifone, in palestra tutti lo chiamavano Luca” ed aggiungendo: “Lui mi ha sempre aiutato in palestra e da li è nata una amicizia”. Riguardo a Trifone, però, Murad pare non sapere molto anche perché a quanto pare i due passavano il tempo in palestra a parlare di sport e a fare piccole gare fra loro: “Io so solo che faceva il militare, però il suo sogno era quello di entrare a far parte della guardia di finanza. Più che altro si parlava di sport, facevamo piccole sfide e vedevamo chi era il più forte”. Murad, però, ha spiegato di essere certo del fatto che Trifone non avrebbe mai fatto qualcosa di illegale.

Murad ha poi sottolineato di essere comparso in televisione per cercare di spiegare la sua posizione dopo che alcuni giornalisti lo hanno infangato. Murad ha raccontato così la sua verità spiegando tutte le accuse che gli sono state mosse contro e specificando meglio i racconti letti sui giornali durante queste settimane.

La notte dell’omicidio di Trifone e Teresa Murad, come dice lui stesso, era tranquillo a casa sua. Il giovane russo annuncia infatti: “Io ero a casa che guardavo la televisione; mi è arrivato un sms dicendo che Luca aveva ucciso la sua fidanzata … io sono salito in macchina e sono arrivato qui  nel parcheggio della palestra totalmente incredulo …” sottolineando: “il giorno prima ci siamo allenati e abbiamo fatto una piccola sfida in sollevamento pesi, sfida che ha vinto lui … mi è apparso solare, tranquillo … non era per nulla preoccupato …”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *