Omicidio di Teresa e del fidazato: il giallo dei “7 minuti”

Omicidio di Teresa e del fidazato: il giallo dei “7 minuti”

560 views
0
SHARE
Teresa e Trifone e neil riquadro Giosuè Ruotolo

Continuano le indagini sul duplice omicidio di Teresa Costanza e di Trifone Ragone, avvenuto davanti una palastre di Pordenone.  Sette minuti di “buco”. La presenza dell’auto nella zona del lago dove è stata ritrovata la pistola. Sono questi due gli elementi che aggravano la posizione di Giosuè Ruotolo, il militare  indagato per l’omicidio di Teresa e Trifone.

Secondo la Procura, infatti, l’auto di Giosuè Ruotolo, l’uomo sospettato dell’uccisione dei due fidanzati di Pordenone, la sera dell’omicidio si trovava nei pressi del laghetto dove è poi stata ritrovata l’arma del delitto.

La sua Audi3 inoltre per percorrere il breve tratto di strada che separa il palazzetto dello Sport e la sua casa avrebbe impiegato circa 7 minuti: un “buco” durante il quale Ruotolo avrebbe potuto sparare e poi buttare la pistola.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *