Omicidio di un postino: chiesta archiviazione ma la famiglia si oppone

Omicidio di un postino: chiesta archiviazione ma la famiglia si oppone

0
SHARE
Ivano Inglese

Il gip di Ragusa Andrea Reale si e’ riservato la decisione in merito alla richiesta di archiviazione proposta dalla Procura rappresentata dal procuratore Carmelo Petralia, per il caso dell’omicidio di Ivano Inglese, postino 32 enne di Vittoria, senza precedenti penali, colpito nella serata del 20 settembre 2012 da una quindicina di proiettili.

“E’ stata chiesta l’archiviazione nei confronti delle persone iscritte come attivita’ dovuta perche’ le indagini nei loro confronti non hanno portato a nulla”, ha detto a fine udienza il procuratore. L’omicidio avvenne in contrada Pozzo Ribaudo alla periferia di Vittoria; Ivano Inglese fu inseguito e crivellato di colpi. I genitori del giovane, Ornella e Giovanni, si sono opposti con forza all’archiviazione tramite l’avvocato Michele Vaira chiedendo nuove indagini. Ci sono al momento quattro indagati, due fratelli italiani e due romeni. Tre degli indagati sono difesi dall’avvocato Massimo Garofalo. “Non mi rassegnerò finchè avrò forza e vita”, dice la mamma di Ivano Inglese, Ornella. Papa’ Giovanni ha gli occhi colmi di lacrime: “Non si puo’ accettare una tragedia del genere. Vogliamo sapere chi e’ stato ma soprattutto perche’lo ha fatto”. Qualcuno rubo’ il borsello di Ivano, conteneva anche due telefoni. “Non sono mai stati ritrovati – aggiunge Giovanni Inglese – sappiamo solo che uno dei due a due ore dall’omicidio venne acceso e localizzato ma poi piu’ nulla”. L’avvocato Michele Vaira ha chiesto che si facciano ulteriori indagini e che “si insista per approfondire la pista anche dell’omicidio passionale per modalita’ di questo omicidio, per i mezzi letali usati e per le abitudini di vita del giovane Inglese”. Spinge per l’archiviazione l’avvocato Massimo Garofalo difensore di tre degli indagati perche’ non sarebbero emerse evidenze a loro carico. Tra le strade percorribili, anche quella dell’accoglimento della richiesta della Procura per la posizione degli attuali indagati e l’apertura di nuove indagini.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *