Catania

Omicidio imprenditore per debito, fermato presunto assassino

di Redazione
Pubblicato il Lug 28, 2016
Omicidio imprenditore per debito, fermato presunto assassino
Francesco Barbanti

Francesco Barbanti

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Catania, unitamente ai colleghi della Compagnia di Palagonia, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio, emesso dalla Procura della Repubblica di Caltagirone, Febronio Gueli, 47enne, del luogo.

Ieri, nella tarda mattinata, i militari sono intervenuti sulla SP74 tra Palagonia e Militello in Val di Catania poiché era stato segnalato riverso a terra e vicino un’autovettura il corpo senza vita di un uomo, l’imprenditore Francesco Barbanti, 45 asnni.

Sul posto sono giunti il Pubblico ministero di turno ed i militari che hanno accertato che la vittima era stata attinta da sette colpi di arma da fuoco.

La Procura di Caltagirone ed il Comando Provinciale di Catania, a conclusione di una intensa attività investigativa, hanno avuto modo di raccogliere una serie di inequivocabili e gravi indizi di colpevolezza nei confronti del Gueli con il quale la vittima aveva contratto un debito ed al quale si deve ricondurre il movente dell’atto criminoso.

Il fermato è stato associato nel carcere di Caltagirone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361