Omicidio Teresa Costanza e del fidanzato, indagato smentito: “Conosceva le vittime”

Omicidio Teresa Costanza e del fidanzato, indagato smentito: “Conosceva le vittime”

0
SHARE
Teresa e Trifone e neil riquadro Giosuè Ruotolo

Commilitoni, ex coinquilini e amici. Giosuè Ruotolo, sospettato dell’omicidio dei fidanzati di Pordenone, davanti alle telecamere si è difeso dicendo che non conosceva Teresa Costanza e che non frequentava più Trifone Ragone da quando era andato a convivere con la fidanzata arrivata da Milano. A smentire le sue dichiarazioni è Francesco Ragone, padre della vittima. Ma anche latitolare dell’osteria La Parada di via Molinari, Elena Berroa. Trifone, Teresa e Giosuè lei se li ricorda bene. Il ristorantino, che propone cucina locale e sudamericana, sarebbe stato il ritrovo di Trifone, Teresa e Giosuè. I tre amici ci andavano a mangiare, a volte accompagnati da altri colleghi di Ragone, a volte soli. Insomma, si conoscevano bene, al punto da condividere i ritagli di tempo libero anche dopo la decisione di Ragone di lasciare l’appartamento di via Colombo per trasferirsi con la fidanzata. «Erano miei clienti – conferma Elena Berroa – e qui venivano molto spesso. Soprattutto per l’aperitivo, quello era il momento in cui li vedevo di solito. A volte erano accompagnati da altre persone, immagino altri militari».

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *