Omicidio Teresa e Trifone: la svolta arriva dalle immagini delle telecamere?

Omicidio Teresa e Trifone: la svolta arriva dalle immagini delle telecamere?

304 views
0
SHARE
Teresa e Trifone

Non si fermano le indagini sul delitto di Pordenone, avvenuto lo scorso 17 marzo nel parcheggio della palestra “Crisafulli”, quando persero la vita Teresa Costanza e Trifone Ragone. Chi li ha uccisi? Dal momento in cui sono iniziate le indagini sono state fatte varie ipotesi sull’assassino: secondo alcuni si tratterebbe di un killer professionista, che sarebbe stato pagato per uccidere i due fidanzati. Secondo altri, invece, l’assassino sarebbe un conoscente di Trifone o della coppia. In ogni caso, la svolta del caso pare ancora lontana, dal mometo che gli inquirenti non hanno ancora trovato degli elementi che possano portare alla risoluzione del caso.

Ogni ipotesi, infatti, sembra possibile. Tuttavia, c’è un elemento che potrebbe rivelarsi molto utile: le telecamere (come nel caso di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni uccciso lo scorso 29 movembre a Santa Croce Camerina). Gli investigatori, infatti, hanno chiesto ad alcuni esperti di analizzare nel dettaglio le immagini, dato che da esse potrebbero far spuntare degli elementi decisivi per scoprire l’assassino della coppia. Ricordiamo comunque che nel luogo del delittouna videocamera non funzionava: gli inquirenti si stanno poi ancora chiedendo se l’assassino abbia agito considerando la presenza delle telecamere di sorveglianza. Probabilmente, il killer aveva già deciso di lasciare Pordenone dopo l’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone. C’è poi un altro elemento da considerare: l’uccisione è avvenuta in un luogo molto in vista della città. Le telecamere sono state poste sotto sequestro, ma non è ancora emersa la verità. Tuttavia, le videocamere potrebbero rivelarsi molto utili per la risoluzione del caso e gli inquirenti stanno lavorando in questa direzione. In ogni caso, gli investigatori stanno valutando vari ipotesi, compresa la tesi che la coppia sia stata uccisa da un conoscente molto stretto, come ipotizzato dal criminologo Federico Varese.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *