Favara

Omicidio Teresa e Trifone, testimone rivela: “Giosuè mi disse fatti i c….i tuoi”

“Fatti i c…i tuoi”. E’ cosi’ che Giosue’ Ruotolo, unico imputato per l’omicidio della coppia di fidanzati uccisi nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone, avrebbe risposto al coinquilino Daniele Renna che, vedendolo uscire di casa nel tardo pomeriggio del 17 marzo, gli chiese dove stesse andando. Lo ha riferito lo stesso Renna questa mattina in aula, davanti alla Corte d’Assise di Udine dove e’ ripresa la sua audizione testimoniale, interrotta nel tardo pomeriggio di venerdi’ scorso. Il teste ha ribadito, come gia’ riferito alla scorsa udienza, di aver visto uscire Giosue’ di casa intorno alle 19.15: “Aveva un bomber grigio chiaro fino alla vita, non aveva il cappuccio – ha risposto alle domande del pm – e un paio di pantaloni di tuta color antracite. Non li avevo mai visti ne’ prima ne’ dopo”. Renna riferisce invece che la sera, quando uscirono di casa per recarsi al palazzetto dopo aver saputo che era successo qualcosa a Trifone, Giosue’ indossava “una tuta celeste con un t-shirt; per uscire si cambio’. Mi pare avesse i jeans e un bomber, mi pare diverso da quello che aveva prima”. Renna ha riferito anche che Giosue’ sostenne sempre con i coinquilini di essere sceso quella sera per controllare il tagliando dell’assicurazione: “Non ci ha mai detto di essere andato in palestra”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top