Omicidio Vivacqua, Pm chiede 4 ergastoli e ipotizza intervento della “Stidda”

Omicidio Vivacqua, Pm chiede 4 ergastoli e ipotizza intervento della “Stidda”

0
SHARE
Paolo Vivacqua, la vittima, Germania Biondo il presunto amante Diego Barba, Antonio Giarrana, Antonio Radelli Salvino La Rocca

pubblica
accusa al processo in Corte d’Assise per l’uccisione di Paolo
Vivacqua è stata una vera maratona oratoria.
Sei ore e mezza di requisitoria per spiegare con chiarezza alla Corte
e, soprattutto ai sei giudici popolari, la sequenza degli atti che l’hanno
portata a chiedere l’ergastolo per Diego Barba, Salvino La
Rocca, Antonino Giarrana eAntonio Radaelli; e per tutti e quattro
un anno di isolamento diurno. Per Germania Biondo – da maggio
ai domiciliari per motivi di salute – la richiesta è stata di 23 anni
e 6 mesi e la concessione delle attenuanti generiche.
Per Donata Costa ad uccidere con 7 colpi di pistola calibro 7,65
sparati tutti da dietro, a distanza ravvicinata, il 14 novembre alle
10,43 appena il rotamat di Ravanusa è entrato nell’ufficio di Desio,
“tanto è vero che aveva ancora la sciarpa e il cellulare in mano” è
stato Antonio Radaelli, recatosi sul posto con lo scooter guidato da
Antonino Giarrana avuto in prestito da Gino Guttuso. Delitto eseguito
su ordine di Diego Barba e Salvino La Rocca che cinque
giorni prima, il 9 novembre, fanno un misterioso viaggio in
Germania. Ma c’è di più. Sulla vicenda sembra aleggiare l’ombra della Stidda.

Per maggiori approfondimenti acquista e scarica il settimanale grandangolo che trovi online. Per farlo clicca qui GRANDANGOLO 28

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *