Operazione antidroga Dexter: arrestato latitante nisseno

Redazione

Ultime Notizie

Operazione antidroga Dexter: arrestato latitante nisseno

di Redazione
Pubblicato il Mar 10, 2017
Operazione antidroga Dexter: arrestato latitante nisseno

Da un anno si era reso irreperibile. La latitanza di Salvatore Turone, però, è finita ieri a Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, dove gli agenti della Squadra mobile lo hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Milano. Deve rispondere di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Gli investigatori della Catturandi lo hanno sorpreso mentre usciva da un’abitazione a Mazzarino e stava per salire su un’auto per allontanarsi. Turone si era reso irreperibile nell’aprile del 2016, sfuggendo alla cattura nell’ambito del blitz ‘Dexter’ della Squadra mobile di Milano. L’operazione permise di assestare un duro colpo al traffico internazionale di stupefacenti assicurando alla giustizia 29 persone: 19 italiani, tra cui 2 donne, e 10 albanesi. La banda, secondo quanto hanno ricostruito gli investigatori, da gennaio a luglio 2014 avrebbe importato cocaina dai Paesi Bassi per poi venderla nelle provincie di Milano e Monza Brianza. Nel corso del blitz furono arrestate in flagranza 9 persone e sequestrati circa 10 chili di cocaina, 15 chili di hashish, 680 grammi di marijuana e una pistola non registrata. Dai primi indagati, tutti italiani, che facevano parte della rete di distribuzione milanese, gli agenti sono risaliti ai trafficanti internazionali legati alla criminalità albanese. “Questo gruppo sfruttava, per le importazioni dai Paesi Bassi – spiegano dalla Polizia -, la complicità di autotrasportatori che accettavano di caricare a bordo dei loro camion anche lo stupefacente”. Turone, dopo gli adempimenti di rito, è stato condotto presso il carcere di Caltanissetta a disposizione dell’autorità giudiziaria.


Dal Web


  • Ultime Notizie

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Ultime Notizie

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361