Agrigento

Pentito Tuzzolino a valanga: ecco i massoni “deviati”; “Carmelo Vetro di Favara “Era la mia assicurazione sulla vita”

Un interrogatorio fatto di notte.
Cominciato alle 22,55, in una località segreta, e terminato l’indomani poco dopo le 13,30. Era il 14 febbraio scorso, giorno di San Valentino, e davanti ai pubblici ministeri Salvatore Vella e Carlo Cinque della Procura della Repubblica di Agrigento, sedeva Giuseppe Tuzzolino (debitamente accompagnato e guardato a vista dalla scorta), l’architetto diventato collaboratore di giustizia dopo essere stato colto con le mani nella marmellata, e confessato una serie indicibile di truffe, compiute a Palma di Montechiaro a spese di ignari cittadini.
Tuzzolino “consegnava” false concessioni edilizie o false sanatorie mettendo su un meccanismo che voleva esportare anche altrove. Anzi, che ha esportato anche altrove, per sua stessa ammissione. E voleva farne un centro “d’eccellenza” anche a Lampedusa aiutato, afferma così, dai fratelli massonici.
Il suo verbale di interrogatorio, 39 pagine riassuntivo, 130 integrale, è gravido di nomi e cognomi, alcuni eccellenti, altri non pertinenti con l’indagine, altri ancora fuori ogni gioco da parecchio tempo. Tuzzolino è stato appositamente interrogato dai magistrati della Procura per far luce sulle malefatte di Lampedusa – che come è noto – vengono peraltro raccontate in un processo che è attualmente in corso e che ha tra gli imputati eccellenti l’ex sindaco di Lampedusa, Bernardino De Bartolmeis, descritto come assetato di denaro, e due fratelli di loggia: l’ingegnere licatese Giuseppe Gabriele chiamato “Il cassazionista” e l’architetto palmese Gioacchino Giancone.
Il lavoro investigativo è stato svolto dai finanzieri del col. Fabio Sava che da tempo indagano (indipendentemente dai fatti lampedusani) sulle logge massoniche deviate della provincia di Agrigento. Narra delle logge Garibaldi e Concordia nonché “La serenissima” ed Ermerte Trismegisto.
Nel documento giudiziario redatto lo scorso 14 febbraio compaiono due logge, la Garibaldi e la Concordia corredato da un elenco di nomi, fratelli di cazzuola e compasso.
Ed a Tuzzolino viene chiesto, oltre a raccontare le vicende lampedusane, di aggiornarne i quadri.
E mostrano un elenco di fotografie, 34 per l’esattezza, per sapere se sono conosciuti da pentito e che ruoli avrebbero svolto. Una sorta di gioco “ce l’ho o non ce l’ho” che ha fornito ulteriori indicazioni agli investigatori.
L’architetto pentito non disdegna di autoaccusarsi di episodi molto gravi, quali ad esempio, l’aver costretto Giancone e Gabriele a consegnargli soldi per migliaia di euro (Gabriele, dice Tuzzolino, aveva 13 mila euro in contanti in tasca) e per far ciò si è avvalso della “compagnia” di un feroce stiddaro di Palma di Montechiaro, Giuseppe Condello poi assassinato.
E non disdegnava di accompagnarsi con un mafioso – sostengono gli investigatori – quel Carmelo Vetro che Tuzzolino definisce cosi: “Carmelo è la mia garanzia in assoluto in tutto. Carmelo è la mia…, Carmelo per me era la… l’assicurazione sulla vita. Su tutto. La mia assicurazione personale, la mia polizza sulla vita”.
A pagina 3 del settimanale Grandangolo acquistabile on line vi raccontiamo tutto attraverso le parole di Giuseppe Tuzzolino.

Gli altri titoli:
MAFIA E MASSONERIA

L’architetto pentito spiega le logge massoniche deviate e regolari ed il malaffare

“Il sindaco di Lampedusa era assetato di denaro; Giuseppe Gabriele diceva: “Posso fare tutto”

Quelle foto “sospette” mostrate all’architetto – collaborante

Le logge “Garibaldi” e Concordia”

IL CASO

Suicidio assistito? Riflettere bene

POLITICA

Alfano annuncia fine di Ncd e pensa ad un progetto di centro che chiuda a Salvini ed apra a Fi

L’INTERVISTA

Capodicasa: “Qualcosa di sinistra in Sicilia”

Armao: “Formazione di qualità e ricerca per rilanciare il Mezzogiorno”

AKRAGAS

L’Akragas a caccia di punti salvezza nella tana della Fidelis Andria

su: www.grandangolo.it

Pulsante-Acquista-Ora

 

 

 

 

Loading…

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top