Pietro Sclafani, il pirata della strada si difende: “Sono addolorato e non...

Pietro Sclafani, il pirata della strada si difende: “Sono addolorato e non ero drogato”

0
SHARE
Pietro Sclafani, il pirata della strada, portato in Tribunale

“Sono addolorato per quello che è successo, penso solo alla famiglia della ragazza. Non ho assunto stupefacenti”. E’ la dichiarazione, riferita dal legale Ninni Reina, di Pietro Sclafani, sottoposto stamane a processo per direttissima per omicidio colposo, omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale, dopo che ieri ha travolto e ucciso la 29enne Tania Valguarnera che si stava recando al lavoro, in un call center di Palermo. Dopo l’impatto è fuggito ma è stato subito bloccato e arrestato dalla polizia. E’ risultato positivo al narcotest e avrebbe assunto anfetamine. Per lui la Procura ha chiesto la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *