Polizia chiude casa a luci rosse e ne scopre un’altra

Polizia chiude casa a luci rosse e ne scopre un’altra

271 views
0
SHARE
La casa a luci rosse scoperta a Ragusa

Una casa a luci rosse è stata scoperta a Ragusa, dopo che poco prima un’altra abitazione era stata sequestrata dalla polizia di Stato sempre per lo stesso motivo. Salgono così a quattro le case del piacere chiuse nel 2015. Nel 2014 ne sono state chiuse quindici.

A telefonare alla polizia sono stati alcuni cittadini residenti in via Sammito, avendo appreso della chiusura di una casa d’appuntamenti. In particolare una donna: “Scusate abbiamo letto dei vostri controlli, per favore aiutate anche noi, siamo in via Sammito e da mesi viviamo un incubo”. Il poliziotto al telefono ha raccolto ogni particolare, quando l’interlocutrice lo ha interrotto: “Ascolti in questo momento è entrato un cliente, qui è un continuo“. “Signora stiamo arrivando grazie per la segnalazione”, ha risposto l’agente. Scattato il blitz, nella casa a luci rosse sono state trovate due donne di origini colombiane, regolari sul territorio nazionale in quanto titolari di un permesso di soggiorno spagnolo, ed un cliente. Immediata la convocazione del proprietario dell’immobile, un insospettabile dipendente pubblico ragusano proprietario di diversi appartamenti in provincia. Ma dagli accertamenti sull’uomo è stata scoperta anche un’altra casa, in via Felice Schininà, dove è stata trovata un’altra prostituta ma non vi erano clienti. Il proprietario è stato così diffidato e gli atti di polizia giudiziaria trasmessi agli organi competenti per le responsabilità amministrative ed il controllo della regolarità della registrazione del contratto di locazione e dell’eventuale evasione fiscale. I prezzi per ogni prestazione, secondo quanto accertato dagli investigatori, oscillano da 50 a 200 euro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *