Porto Empedocle, esercitazione interforze di sicurezza portuale e antincendio (ft)

Redazione

Agrigento

Porto Empedocle, esercitazione interforze di sicurezza portuale e antincendio (ft)

di Redazione
Pubblicato il Giu 15, 2018
Porto Empedocle, esercitazione interforze di sicurezza portuale e antincendio (ft)

Si è svolta, oggi, sotto il coordinamento della Capitaneria di porto di Porto Empedocle, in prossimità della banchina di levante, all’interno del porto di Porto Empedocle, l’esercitazione complessa di “security portuale e antincendio”.
Hanno preso parte all’esercitazione oltre ai militari della Capitaneria di porto di Porto Empedocle, l’Autorità di Sistema Portuale, il nucleo artificieri antisabotaggio carabinieri di Palermo, VV.FF. di Agrigento, Commissariato di Polizia  di Porto Empedocle, G. di F., la Stazione C.C. di Porto Empedocle, Ambulanza del 118, il rimorchiatore VIGATA e gli ormeggiatori.
L’esercitazione in parola si è sviluppata in due momenti:
In una prima fase, è stata simulata la presenza, a bordo del M/T COSSYRA, di un pacco bomba sospetto, dopo aver attivato il piano di sicurezza previsto, che prevede, altresì, la chiusura dei varchi d’ingresso in porto, tutti gli Enti preposti hanno collaborato in piena sinergia per rendere nel minor tempo possibile inoffensivo il pacco in parola e contenere gli eventuali e potenziali rischi per l’incolumità pubblica;
la seconda fase dell’esercitazione si è sviluppata simulando un incendio a bordo del M/T di cui sopra, affrontato dalla squadra antincendio della nave, dai VV.FF. di Agrigento e dal rimorchiatore “VIGATA” che hanno provveduto al raffreddato delle paratie, altresì, è stata simulata il primo soccorso ad un marittimo rimasto intossicato dai fumi di esalazione.
L’esercitazione ha avuto la durata di due ore circa, ed ha attestato una perfetta sinergia operativa e comunicativa tra gli intervenuti, oltre che all’efficace apporto dato dal “Port Securtity Officer” il sign. CADDEMI.
L’esercitazione in parola, per la prima volta ha visto la partecipazione e l’intervento reale, nella localizzazione e ricerca del pacco sospetto, del nucleo artificieri antisabotaggio carabinieri di Palermo, oltre che dell’Autorità di Sistema Portuale, fornendo un valido contributo per l’implementazione della security portuale.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04