Porto Empedocle: “Ha ucciso il figlio”, chiesti 14 anni di carcere per...

Porto Empedocle: “Ha ucciso il figlio”, chiesti 14 anni di carcere per Pietrino Falzone

215 views
0
SHARE

Ieri in Tribunale, dopo la sua requisitoria, il pubblico ministero Alessandro Macaluso, ha chiesto la condanna 14 anni di carcere per Pietrino Falzone, il pescatore empedoclino di 56 anni reo confesso dell’omcidio del figlio Marco, morto dopo aver ricevuto una coltellata al torace nella notte tra il 26 ed il 27 maggio scorsi.

“Non ha colpito per legittima difesa, è stato un omicidio volontario” questa la motivazione per la quale il pm ha chiesto la condanna, pur riconoscendo all’empedoclino le attenuanti generiche.

Falzone ha subito ammesso di aver colpito il figlio, giustificandosi però, dicendo di averlo fatto perchè aveva paura di essere ucciso dallo stesso. Il figlio Marco, qualche ora prima, lo aveva aggredito così come tante altre volte in passato.

Il difensore di Falzone, l’avvocato Grillo, ha invocato l’assoluzione per il suo assistito perchè a suo dire lo stesso avrebbe inferto la coltellata per legittima difesa dal figlio: “Poche ore prima in ospedale era stato aggredito, lo aveva massacrato di botte perchè pensava che l’anziana amica di famiglia con cui viveva si fosse sentita male per colpa del padre. Era stta l’ennesima aggressinoe e se l’è visto piombare dentro casa, aveva scavalcato il balcone perchè voleva massacrarlo ancora. Lo ha colpito perchè temeva per la sua vita”.

Il giudice del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha rinviato il processo al 13 luglio, giorno in cui emetterà la sentenza.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *