Porto Empedocle, meno mercantili e navi da crociera, più immigrati

Porto Empedocle, meno mercantili e navi da crociera, più immigrati

0
SHARE
Porto Empedocle, veduta porto

Prosegue il calo degli arrivi di navi mercantili e della movimentazione di merci tradizionali (pet-coke e olio combustibile denso), con un deciso segno positivo solo per il sale industriale; tendenziale incremento dei passeggeri sbarcati dal traghetto di linea proveniente dalle isole Pelagie (cui fa da contraltare il netto calo dei passeggeri imbarcati); flessione delle navi da crociera in transito. Questi i dati principali dei traffici di merci e passeggeri nel porto di P. Empedocle nella prima metà del 2015, in base ai dati registrati dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera.

31 le navi mercantili giunte nel 2015 a P. Empedocle, con pesante diminuzione su proiezione annua rispetto alle 96 dell’intero 2014. Forte contrazione per alcune tipologie di merci sbarcate, quali olio combustibile denso (appena 4.599 tonn., rispetto a 32.560 del 2014, causa riconversione a turbogas della centrale termoelettrica) e pet-coke (9.231 tonn., rispetto a 41.114 del 2014). A queste si affiancano, pur con quantitativi modesti, merci “povere” che segnano la volontà di diversificazione dei traffici. In netta ripresa il sale industriale imbarcato per l’esportazione: circa un quinto in più, su proiezione annua, grazie anche all’impiego di navi di maggiori capacità e  dimensioni che trovano, nell’elevata professionalità e sinergia dei servizi tecnico-nautici portuali (pilota, ormeggiatori, rimorchiatore), coordinati dalla Capitaneria di Porto, una garanzia per lo svolgimento in sicurezza ed efficienza delle manovre di ingresso e delle operazioni di carico.

Il deciso incremento dei passeggeri sbarcati dal traghetto dalle isole Pelagie (15.901 nella prima metà dell’anno, rispetto ai 16.042 del 2014) è un fattore tecnico dovuto al notevole aumento del numero di migranti (e di operatori delle forze di polizia) trasferiti nel 2015 da Lampedusa a P. Empedocle (lo scorso anno tale compito era stato svolto in assoluta prevalenza dalle unità navali di Guardia Costiera e Marina Militare e da navi mercantili). Il numero dei passeggeri imbarcati a P. Empedocle sul traghetto diretto alle isole Pelagie appare in forte diminuzione, ma il dato sconta la mancata attivazione nel 2015 dell’aliscafo di linea ed è peraltro suscettibile di variazioni in positivo dato che il traghetto registra abitualmente il picco di imbarchi nei mesi di luglio e agosto. Infine, si registra la flessione dei traffici crocieristici che registrano nella prima metà dell’anno solo 2 unità in arrivo, con 359 passeggeri in transito, numeri peraltro destinati ad aumentare gradualmente fino all’autunno grazie al calendario ancora in corso di definizione da parte delle società armatrici (in un contesto che risente, inevitabilmente, delle tensioni dovute ai recenti atti terroristici in Tunisia).

Le prospettive di sviluppo dei traffici fanno ora perno sulle iniziative in atto di concerto tra l’Autorità Marittima e tutti i soggetti pubblici e privati interessati: il prossimo avvio dei lavori per la realizzazione della nuova stazione marittima, a seguito della recente consegna dell’area di cantiere dalla Capitaneria di Porto all’amministrazione comunale; il completamento dei lavori (a cura del Comune) per l’area di sbarco del pescato; l’avvenuta installazione di nuove torri faro; l’imminente  riorganizzazione del servizio di pilotaggio, disposta dal Ministero delle infrastrutture e trasporti; l’auspicata conclusione in tempi rapidi della vicenda che, a seguito del sequestro conservativo della M/N Adriatica I, ha di fatto comportato l’indisponibilità di parte della banchina Sciangula. A tali fattori si aggiungono le misure attuate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera per la riqualificazione dell’area portuale, il ripristino delle condizioni di pulizia e decoro dello scalo ed il mantenimento di elevati livelli di sicurezza (safety e security).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *