Porto Empedocle, operazione “Fermi Tutti”: dopo cinque anni al via processo per 11 persone

Redazione

Porto Empedocle

Porto Empedocle, operazione “Fermi Tutti”: dopo cinque anni al via processo per 11 persone

di Redazione
Pubblicato il Ott 10, 2018
Porto Empedocle, operazione “Fermi Tutti”: dopo cinque anni al via processo per 11 persone

Il “legittimo impedimento” dell’avvocato Carmelita Danile ha fatto slittare l’udienza preliminare – davanti al Gup Stefano Zammuto – nell’ambito del processo scaturito dall’operazione “Fermi Tutti” – eseguita dai poliziotti del Commissariato Frontiera – che avrebbe sgominato due bande rivali dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti, rapine e atti intimidatori.

La vicenda, che vede coinvolte 11 persone e portò all’epoca all’arresto di 6, risale ad oltre cinque anni fa e vede protagonisti due gruppi di fuoco che, per un lungo periodo, avrebbero terrorizzato Porto Empedocle con intimidazioni e  danneggiamenti ed anche un tentato omicidio nei confronti di un pusher palermitano.

Indagate vi sono 11 persone nei confronti delle quali la Procura – attraverso il sostituto procuratore Simona Faga – ha chiesto il rinvio a giudizio.

Nell’operazione furono coinvolti Francesco Tarantino, 32 anni, di Porto Empedocle; Giuseppe Romeo, 26 anni, di Porto Empedocle; Salvatore Lombardo, 30 anni, di Porto Empedocle; Paolo Mendola, 40 anni, di Agrigento, residente a Porto Empedocle; James Burgio, 26 anni, di Porto Empedocle; Carmelo Burgio, 28 anni, di Porto Empedocle; Stefano Albanese, 40 anni, di Porto Empedocle; Gaetano Massei, 28 anni, di Palermo e Giancarlo Buti, 30 anni, di Porto Empedocle.

Il Gup Stefano Zammuto ha rinviato l’udienza di 7 giorni.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04