Protezione Civile: domani la giornata nazionale di “Io non rischio”, c’è pure l’ex Provincia

Redazione

Agrigento

Protezione Civile: domani la giornata nazionale di “Io non rischio”, c’è pure l’ex Provincia

di Redazione
Pubblicato il Ott 13, 2017
Protezione Civile: domani la giornata nazionale di “Io non rischio”, c’è pure l’ex Provincia

Anche il Libero Consorzio Comunale di Agrigento parteciperà domani 14 ottobre alla campagna nazionale informativa della Protezione Civile “Io non rischio” su terremoti, alluvioni e maremoti che da anni si pone l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione, rendendoli sempre più consapevoli dei rischi e dei comportamenti da adottare in tutti i casi di emergenza.In questa occasione il Gruppo di Protezione Civile del Libero Consorzio presenterà ufficialmente la sala operativa mobile, un mezzo che va ad incrementare il parco macchine a disposizione del sistema di protezione civile. 


Ad Agrigento la manifestazione si svolgerà dalle ore 9 alle 18 in Piazza Cavour, con la partecipazione dei rappresentanti di Prefettura, Questura, Vigili del Fuoco, Forestale, Protezione Civile Regionale, Provinciale, del Comune di Agrigento e delle Associazioni di volontariato, che allestiranno diversi stand espositivi e guideranno i cittadini nell’approfondimento delle tematiche di protezione civile anche con dimostrazioni delle buone pratiche nelle emergenze. 


Sarà presente anche il Commissari Straordinario del Libero Consorzio dr. Giuseppe Marino. “Prevenzione – dice Marino – è la parola d’ordine per imparare ad affrontare i rischi che ogni territorio può presentare, come testimoniato dai tragici eventi che hanno colpito negli ultimi anni il nostro Paese. Per questo il Libero Consorzio Comunale, con il Gruppo di Protezione Civile, ha accolto con entusiasmo l’invito del Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile”.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361