Raffadali, “morto per colpa dell’amico”, udienza preliminare per l’accusato

Redazione

PRIMO PIANO

Raffadali, “morto per colpa dell’amico”, udienza preliminare per l’accusato

di Redazione
Pubblicato il Feb 14, 2018
Raffadali, “morto per colpa dell’amico”, udienza preliminare per l’accusato

Udienza preliminare, oggi, in tribunale, ad Agrigento, riguardante la morte di Salvatore Lombardo, il 23enne di Raffadali, deceduto a seguito di un incidente stradale. Alla guida dell’auto coinvolta nel sinistro sarebbe stato Alfonso Amodeo, 25 anni, anche lui raffadalese, che secondo l’accusa conduceva il mezzo dopo aver assunto droghe.

L’auto con a bordo Amodelo, Lombardo e un altro giovane, a sua volta rimasto ferito, invase la corsia opposta a quella di marcia e andò a sbattere contro una vettura che procedeva nel senso inverso, vettura guidata da un uomo di 85 anni, anche lui ferito.

Il fatto avvenne lo scorso 2 luglio nei pressi del Villaggio della Gioventù a Raffadali.

I familiari del giovane si è costituita parte civile. I difensori dell’imputato, invece, chiedono la citazione a giudizio della compagnia di assicurazione in qualità di responsabile civile.

Amodeo è accusato di omicidio stradale e lesioni personali colpose.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04