Agrigento

Ravanusa, tentata estorsione, “Non dare confidenze, a volte la gente è infame e rischia…”: rinviati a giudizio

Giuseppe Gioacchino Mantegna, 37 anni, di Ravanusa, e Leonardo Capizzi, 40 anni, di Canicattì, sono stati rinviati a giudizio dal Gup del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, che ha accolto la richiesta della Procura, per tentata estorsione.
I due sono accusati di aver chiesto denaro e altri oggetti, tramite una lettera minatoria spedita dal carcere dove erano detenuti, con la raccomandazione di “non dare confidenze a nessuno perché la gente è infame a e a volte rischia anche di farsi ammazzare”.
Il processo è stato fissato per il 5 dicembre.
mi-piace

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top