Realmonte, arriva il “Treno della Scala dei Turchi”

Redazione

Provincia

Realmonte, arriva il “Treno della Scala dei Turchi”

di Redazione
Pubblicato il Mag 12, 2016
Realmonte, arriva il “Treno della Scala dei Turchi”

Domenica 22 maggio 2016, Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Ferrovie Kaos, organizza il primo “Treno della scala dei turchi”: da Palermo C.le a Porto Empedocle Succursale. Per la prima volta sara’ offerta ai partecipanti, la possibilita’ di raggiungere la celebre Scala dei Turchi, resa famosa dai romanzi di Andrea Camilleri (presidente onorario di Ferrovie Kaos) e piu recentemente dalla fiction con protagonista il Commissario Montalbano, interpretato da Luca Zingaretti. Si tratta di un evento, dunque, di importanza nazionale, considerato che consentira’ ai visitatori di esplorare uno dei luoghi piu’ belli del pianeta e, al contempo, di trascorrere una giornata nell’incontaminato mare della costa realmontina. In alternativa, sara’ possibile fermarsi nel cuore della Valle dei Templi e trascorrere una intera giornata tra il Giardino della Kolymbetra e l’area archeologica! IL PROGRAMMA COMPLETO – La partenza e’ programmata per le ore 7.50 circa di domenica 22 maggio 2016 dalla stazione di Palermo C.le. Il treno storico, inoltre, effettuera’ fermata nelle stazioni di Bagheria, Termini Imerese, Roccapalumba / Alia e Cammarata / San Giovanni Gemini. Prevista anche una fermata presso la stazione di Agrigento Bassa. Da qui iniziera’ la discesa nella Ferrovia turistica dei Templi. La prima fermata e’ programmata presso Tempio di Vulcano: i passeggeri che vorranno optare per una visita alla Valle dei Templi, invece che raggiungere la Scala dei turchi, potranno dunque scendere dal treno: saranno accolti dal personale del Giardino della Kolymbetra. Subito dopo il treno ripartira’ alla volta della stazione di Porto Empedocle Succursale con arrivo previsto alle 11 circa: dopo una breve pausa di 10 minuti, degli autobus condurranno i visitatori fino alla spiaggia della Scala dei turchi, distante circa 8 minuti dalla stazione. I visitatori avranno dunque quasi 6 ore di tempo libero per godersi lo splendido scenario della scala di marna bianca modellata dal vento e dal mare nei secoli, per fare un tuffo, prendere il sole, o pranzare in uno dei ristoranti della zona. Nel pomeriggio tra le 16.30 e le 17:00 e’ previsto il ritorno a Porto Empedocle, dove, a cura dell’associazione MariTerra, si svolgera’ la manifestazione “Pilaja Project”, che si svolgera’ nel piazzale attiguo alla Torre di Carlo V. A disposizione, inoltre, tempo libero per visitare il centro storico di Vigata, con il suo splendido porto e le attivita’ commerciali del centro. Alle 18.30 si torna in carrozza: dalla stazione di Porto Empedocle Succursale, ubicata in pieno centro, il treno ripercorrera’ la Ferrovia turistica dei Templi per far ritorno a Palermo C.le, ove giungera’ alle 21 circa.


Dal Web


  • Provincia

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Provincia

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Provincia

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Provincia

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361