Rifiuti, Sicilia: è scontro fra l’assessore Contrafatto e la Cisl

Rifiuti, Sicilia: è scontro fra l’assessore Contrafatto e la Cisl

0
SHARE
Vania Contrafatto

E’ scontro fra l’assessore regionale all’Energia Vania Contrafatto e la Fit Cisl sul tema della gestione rifiuti in Sicilia. Nel pomeriggio il segretario regionale Fit Cisl Ambiente Dionisio Giordano aveva accusato la Regione di “inadeguatezza” e “incapacità” e portato la situazione degli Ato come esempio “di macelleria sociale”. Un’accusa a cui l’assessore all’Energia Vania Contrafatto ha risposto parlando di “mistificazione della realtà”. “Le dichiarazioni su presunte responsabilità della Regione non sono solo prive di fondamento, ma servono soltanto a mascherare le reali responsabilità sul perché il sistema degli Ato sia, in molte parti della Sicilia, praticamente al collasso”, afferma in una nota l’assessore, puntando il dito contro i Comuni “gestori degli Ato e responsabili come enti locali del servizio rifiuti”. “Se questo sistema è collassato – scrive ancora Contrafatto – la colpa è della cattiva gestione di gran parte dei comuni ma anche dei sindacati che in passato non hanno ostacolato scelte scellerate. La Regione più volte è intervenuta, sebbene non tenuta, per garantire il servizio ai cittadini che pagano le tasse e tutelare i livelli occupazionali, chiedendo a tutte le parti in causa senso di responsabilità”. A stretto giro arriva la replica del sindacato che chiede “l’applicazione della legge 9 del 2010, che avrebbe dovuto mettere fine ai carrozzoni clientelari degli Ambiti, e il commissariamento dei comuni responsabili”. “L’assessore ci aveva consegnato, nel corso dell’incontro di febbraio, reali segnali di discontinuità anche rispetto allo stesso governo di cui fa parte – aggiunge Giordano – ma quegli impegni, e cioè il decreto blocca Aro e la norma che può far transitare i lavoratori alle Srr, ad oggi non si sono concretizzati”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *