Ruba macchina cambia monete: arrestato; altro arresto per evasione

Ruba macchina cambia monete: arrestato; altro arresto per evasione

0
SHARE
Il dispostivo cambia monete rubato Leonardo Guacciardo (sotto) e Piero Fiorentino

Piero Fiorentino e Leonardo Gucciardo
Piero Fiorentino e Leonardo Gucciardo

Il personale del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia Carabinieri di Mazara del Vallo ha arrestato, con l’accusa di evasione, Piero Fiorentino, giovane originario di Mazara.

Fiorentino stava scontando la misura degli arresti domiciliari presso una comunità di Calatafimi, e dalla quale si era allontanato lo scorso 5 ottobre, senza la prevista  autorizzazione dell’Autorità giudiziaria competente.

La pattuglia dei Carabinieri, aliquota radiomobile di Mazara del Vallo, a seguito di mirata attività d’indagine, lo ha rintracciato presso il suo domicilio. In particolare, i militari operanti, “avendo il fondato sospetto di ritrovarlo nella sua abitazione hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare e, una volta giunti sul luogo, insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei familiari di Fiorentino, hanno deciso di approfondire la ricerca, trovandolo nascosto sotto un serbatoio-cisterna collocato sul terrazzo della propria abitazione”, dicono i militari.

Portato in caserma, il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto nella casa circondariale di Trapani.

Sempre nella stessa giornata, personale della Stazione Carabinieri di Mazara 2 ha arrestato Leonardo Gucciardo, giovane originario di Marsala, per il furto di una macchina cambia moneta posta all’interno di un locale commerciale.

A seguito di sinergica attività investigativa con la limitrofa Compagnia Carabinieri di Marsala, si accertava che, l’uomo si era reso responsabile del furto aggravato di una macchina cambia moneta, gestita dalla società Rete giochi Italia s.r.l., installata presso il bar Las Vegas, del valore di 4.000 euro con all’interno monete pari alla somma di euro 2000. Termine formalità di rito, l’arrestato è stato condotto nella casa circondariale di Trapani. La refurtiva, una volta recuperata, è stata consegnata al legittimo proprietario.

Il dispostivo cambia monete rubato
Il dispostivo cambia monete rubato

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *